La Prevenzione

L’importanza della prevenzioneDentista_pesaro

La prevenzione è l’insieme delle azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio di ammalarsi.

La prevenzione ha tre livelli di azione.

Il livello più nobile è sicuramente la riduzione dei fattori di rischio allo scopo di non avere la malattia (prevenzione primaria).

Non meno importante è la diagnosi precoce dove la malattia è già presente ma in uno stadio iniziale (prevenzione secondaria).

Infine la prevenzione delle complicanze (prevenzione terziaria) che in ambito odontoiatrico può essere rappresentata dalla cura di una carie che evita il peggioramento in devitalizzazione. Quando si parla di prevenzione orale si pensa sempre a quelle malattie di origine batterica come carie, gengivite e parodontite, ma prevenzione è anche intercettazione delle malocclusioni e delle lesioni delle mucose come ad esempio i papillomi o i tumori.

Come si esegue

Le principali malattie riscontrabili in bocca sono carie, gengivite e parodontite. Una corretta prevenzione prevede una stretta collaborazione tra dentista e paziente, quest’ultimo ha un ruolo fondamentale per il mantenimento a lungo termine dei benefici ottenuti.

Il  suo compito è infatti quello di:

  1. effettuare una pulizia quotidiana dei denti (tre volte al giorno dopo i pasti principali);
  2. avere un’alimentazione corretta. L’assunzione, per di più se frammentaria, di zuccheri semplici aumenta il rischio di carie. Alcuni alimenti invece sono ricchi di calcio e fluoro come il latte e le acque minerali, gli spinaci aumentano il potere tampone della saliva, proprietà capace di contrastare l’effetto acido dei batteri (l’ acidità provoca carie). Al contrario i superalcolici possono aumentare il rischio di tumore del cavo orale;
  3. fare una auto diagnosi quotidiana.

InvasivitàFighting Cavities

Le indagini necessarie per poter eseguire una ottima prevenzione della carie nel tempo sono diventate sempre meno invasive, fino ad arrivare a strumenti che agiscono senza raggi X, come la diagnocam e il diagnodent. Questi due strumenti sono ideali per tutti ma soprattutto per bambini e donne in stato interessante.

Impegno economico

L’impegno economico relativo alle visite di controllo dei pazienti in terapia di mantenimento è stato quasi azzerato. Le visite effettuate in apposite giornate sono gratuite.

Dedichiamo gratuitamente una parte del nostro tempo all’aspetto più importante della nostra professione. Sono addebitati solo i costi degli esami strumentali come le radiografie o le difotigrafie.

Tempistiche

Ogni paziente a seconda della classe di rischio ha tempistiche di controllo diverse. Ad esempio le linee guida del Ministero della Sanità suggeriscono ad un paziente con rischio basso di eseguire due sedute di igiene annuali (di circa un’ora ciascuna) e di un controllo con il medico ogni anno e mezzo.

VantaggiDentista_Pesaro

I piccoli passi quotidiani nella direzione della prevenzione portano grandi risultati: riducendo o eliminando i fattori di rischio le patologie hanno meno probabilità di manifestarsi, mantenendo lo stato di salute ottenuto, riducendo i costi biologici ma anche i costi economici. Questo comportamento conduce ai risultati desiderati: pazienti sani, entusiasti dello stato di salute ottenuto e della sua facile mantenibilità.

La prevenzione è il concetto che ci identifica.

Cosa fa lo studio

Ecco le basi della nostra prevenzione:

  1. Visite periodiche di controllo (valutazione fattore di rischio-diagnosi precoce-terapia)
  2. Radiologia digitale
  3. Esame strumentale con laser DIAGNOCAM
  4. Esame strumentale con laser DIAGNODENT
  5. Assunzione di fluoro
  6. Applicazione di lacche o impacchi al fluoro anticariePrevenzione Spazzplini
  7. Applicazione di lacche sigillanti i solchi (zone più a rischio di carie per piccoli pazienti)
  8. Classificazione del rischio per la formulazione del piano di mantenimento individuale
  9. Igiene professionale (terapia di mantenimento personalizzata)
  10. Test salivari (biologici-quantitativi-chimici)
  11. Motivazione del paziente adulto
  12. Motivazione dei piccoli pazienti (lezioni di igiene-pressione cartoni animati-premi per
  13. Migliorare autostima paziente
  14. Comunicazione con medico curante e pediatra
  15. Consulenza nutrizionista

Cosa fate voi

  1. Igiene dentale domiciliare (lotta alla placca batterica);
  2. Igiene alimentare (lotta agli zuccheri);