Protesi

La protesi dentale è la branca che in odontoiatria permette di restaurare o ricostruire elementi dentali distrutti o mancanti allo scopo di ripristinare funzione ed estetica. Le capacità del dentista e del tecnico permetteranno di integrare la protesi con il resto della bocca e renderla il più possibile naturale.

Uno degli elementi fondamentali che hanno contribuito all’evoluzione dell’attuale terapia odontoiatrica protesica è costituito dall’introduzione delle nuove tecniche e dei nuovi materiali ceramici privi di metallo caratterizzati da un elevato livello di estetica e di biocompatibilità. 

Questi materiali sono principalmente rappresentati dal disilicato di litio e dalla zirconia. 

  • Il restauro totale o parziale  del dente singolo trova un’indicazione ideale nell’utilizzo del disilicato di litio, una vetroceramica rinforzata che associa una buona resistenza meccanica a un ottimo livello di estetica. Il principale vantaggio di questo materiale è la possibilità di creare un restauro che può essere “incollato” alla struttura residua del dente danneggiato, ripristinando la funzione e l’estetica anche in spessori molto sottili con un notevole risparmio di tessuto dentale grazie a preparazioni molto conservative. Trattandosi di una vetroceramica, non crea allergie, presenta una limitata adesione batterica superficiale ed è di conseguenza molto biocompatibile.
  • La zirconia presenta un livello di resistenza molto elevato ed è particolarmente adatta alla realizzazione di ponti sia su denti che su impianti. Tra i vantaggi di questo materiale vi sono l’assenza del grigio tipico dei tradizionali restauri in metallo-ceramica e un’elevata biocompatibilità, grazie anche alla limitata adesione batterica di superficie.